Ricevitori Analogici ed SDR

Ricevitori Analogici ed SDR » Estratti campione per osservare alcune parti dell'opera

Amplificatori di media frequenza con IC ...nell'ottica della progettazione di apparati riceventi ad alte prestazioni può rivelarsi interessante effettuare delle realizzazioni di prova che consentano di misurare i parametri dinamici in presenza di segnali reali. Lo spettro HF infatti si presenta estremamente complesso quale somma di noise a larga banda, forti emissioni concentrate in poco spazio, disturbi di tipo impulsivo. Nasce l'esigenza dunque di avere a disposizione un circuito per condurre test, allo scopo si rivela utile la "AD603 Evaluation Board" resa disponibile dalla Analog Devices. Una opzione che consigliamo a quanti vogliono sperimentare con l'amplificatore AD603 senza che si debba affrontare il disegno di un circuito stampato predisposto allo scopo...


Differenze tra ricevitori supereterodina ed SDR ...la IP3, un parametro fondamentale nel definire gli effetti di distorsione. Spesso questo dato è fornito o comunque stimato nei ricevitori di ultima generazione. Si tratta in ogni modo di un singolo valore da porsi in relazione alle condizioni di misura primo tra tutti l'offset di frequenza dei segnali di test. In generale ciò non è sufficiente ad etichettare la bontà di un apparato. Consideriamo nel concreto una supereterodina a doppia conversione operante in SSB con selettività di 2700 Hz ed IP3 di +20 dBm per una spaziatura di 20 KHz. Estendendo la raffigurazione dell'intercetta di 3° ordine per frequenze inferiori e superiori troveremo un andamento...


Schema rete AGC ...dal source di Q3, lo stadio buffer che porta in uscita la IF, preleviamo una frazione del segnale che servirà per ricavare la tensione di AGC. Questa componente viene amplificata in due stadi dai transistor Q4 e Q5 che nel loro insieme esprimono un guadagno modesto. Tale funzione è comunque importante, con tale schema si ottiene il vantaggio di un buon isolamento tra ingresso ed uscita ed una contemporanea ampia larghezza di banda. In altri termini la rete che deriverà l'AGC viene mantenuta separata dalla linea attiva di media frequenza...


Note sui MOSFET ...dispositivi centrali del circuito sono i MOSFET dual-gate, particolarmente adatti ad implementare stadi a guadagno variabile in campo RF semplicemente regolando la tensione sul terminale g2. Per ragioni tecnologiche modelli e marche diverse esprimono caratteristiche analoghe quando si prendono in considerazione dei componenti con VDS max (tensione drain-source) nell'intervallo 18~25 V...

Acquistalo subito

Info

Ritorna alla scheda de Ricevitori Analogici ed SDR per una completa descrizione dei contenuti.