Taratura del filtro notch sul ricevitore IC-R71 ICOM


Il ricevitore ICR71 è un apparato "vintage", ma ancora molto apprezzato, che copre da 100 KHz a 30 MHz con funzioni PBT e IF Notch. I modi operativi comprendono CW, RTTY, SSB, AM, FM (opzionale) disponendo di 32 memorie e telecomando. Si caratterizza per una elevata dinamica ed una notevole selettività che viene gestita grazie anche al pass-band tuning ed all'efficace filtro notch operante in media frequenza. Alla fine degli anni '80 lo si poteva ritenere uno dei migliori apparati in commercio. Attualmente è disponibile nel mercato dell'usato a prezzi più che convenienti, ragione per la quale vi è tutt'ora interesse su questo modello.


Ricevitore ICOM modello IC-R71 con a fianco il suo telecomando

Dopo tanti anni di servizio in pratica vi sono esclusivamente un paio di componenti che possono avere bisogno di intervento, aspetti da tenere in considerazione per eventuali acquisti su eBay o mercatini radioamatoriali. Il più noto riguarda la batteria interna che alimenta la RAM, se si scarica viene perso il firmware del ricevitore. E' un fattore risolvibile sostituendo per tempo la batteria oppure adottando un piccolo circuito con EEPROM, modifica descritta in molti siti e spesso già effettuata sugli apparati posti in vendita. Un secondo problema, meno discusso ma non per questo da ignorare, concerne il notch. Questo filtro nell'ICR71 è profondo e netto, basti dire che abbatte una portante da S9 fino quasi a zero. Una vera delizia nelle condizioni d'ascolto più difficili. Con il trascorrere del tempo il circuito del notch tende però a stararsi, l'attenuazione di picco scende a livelli di pochi dB a tal punto da renderne l'uso inutile.

Per fortuna rimediare a tale inconveniente è assai semplice. Per prima cosa si deve accedere alla scheda "Main Unit" immediatamente visibile togliendo il coperchio superiore del ricevitore. Si devono rimuovere le poche viti che lo fissano avendo l'accortezza di non eccedere nella forza nel fare scivolare la lamiera metallica dalla sua sede. Sul lato prossimo al pannello posteriore dell'apparato vi è il circuito del notch. L'immagine che segue ne mostra i principali componenti:


Particolare del circuito notch nell'IC-R71,
la freccia individua il condensatore oggetto dell'intervento

L'induttanza L18 ed il transistor Q36 fanno parte della rete di comando che attiva il filtro, quest'ultimo è costituito dal quarzo X2 e dal diodo Varicap D54 che in base alla polarizzazione muta la frequenza della rete. La struttura del circuito non è complessa, all'ingresso il segnale viene prelevato sul secondario di un trasformatore realizzato con la L16, all'uscita si trova subito il passa banda F16 ausiliario. Per tarare il filtro vi sono due componenti, il piccolo condensatore variabile C70 e la L17.

Si proceda in questo modo. In SSB si sintonizza una segnale stabile a circa metà della banda passante con un tono audio quindi attorno 1000~1500 Hz. In mancanza di altri segnali anche la portante di una broadcasting in AM può servire allo scopo. Attivando il notch si ponga il comando rotativo in posizione centrale, ora con un cacciavite possibilmente a punta non metallica si ruoti lentamente C70 fino a raggiungere l'abbattimento del segnale. A volte questo solo passo rimette in efficienza il filtro. Si consiglia in ogni modo di procedere annotando il livello di attenuazione e quindi verificare se per frequenze inferiori e superiori (si sposti la sintonia del ricevitore) il picco di reiezione si mantiene oltre i 50 dB ovvero 8 punti S sullo strumentino. Se così non fosse si ritocchi C70, poi si controlli che ruotando la manopola venga ancora coperto l'arco della media frequenza, infine si misuri se l'attenuazione è migliorata o meno. Servono tre / quattro interventi con approssimazioni successive per raggiungere l'ottimo risultato. Questa procedura non richiede strumentazione ed è completamente reversibile, con l'attenzione di prassi può essere compiuta da ogni appassionato.

Qualora il campo di regolazione del filtro fosse significativamente fuori frequenza, eventualità rara comunque, si può intervenire sulla L17 per portare nuovamente a centro banda IF l'azione del notch. Questo richiede di seguito una taratura del condensatore variabile. Suggeriamo comunque di modificare l'induttanza citata solo ed esclusivamente se ve ne è reale necessità.

Articoli di interesse

Le frequenze VHF/UHF delle stazioni radio aeronautiche, meteo, aeroporti, radionavigazione.

L’enciclopedia delle radio comunicazioni dai 26 MHz fino 3600 MHz.

I circuiti per radio analogiche e digitali (Software Defined Radio). Con progetti, note tecniche e sui componenti.

Ferriti appositamente sviluppate per agire al massimo rendimento sulle bande HF e fino 70 MHz quali componenti per la soppressione dei disturbi.